FATTO CON LA VERDURA, FINGERFOOD E APERICETTE, FRITTI E GOLOSI

POLPETTINE DI ZUCCHINE E RICOTTA

Sembrava una mattinata come tutte le altre quella di SABATO appena trascorso … la mattina sveglia presto perchè Ale (il nano treenne) ha questa simpatica tendenza a dormire pochissimo la mattina – week end compreso – poi si sveglia Samu (altro nano), latte ai piccini, crocchette e passeggiata con i pelosi e intanto che il marito trasporta la cacca mattutina dei cani, io divento pazza a lavare e vestire due bambini sperando che intanto non si facciano le 11.00 per poter uscire e bere un cappuccino al bar! Fermate il mondo voglio scendere ! Mmmm, forse per molti, ma non per noi: per noi questa è routine, ormai ci siamo talmente dentro che non ci accorgiamo nemmeno degli sforzi che notano gli altri. Dicevo che la mattina era partita come quelle di tutti gli altri week end, poi, al bar mentre sorseggiavo il mio super cappuccino e sono in pace col mondo intero, ecco che arriva la “bomba” … Filippo, mio marito, mi dice: ” Amore, stasera sono impegnato dalle 18.00 e probabilmente non ceno!”. Io, assolutamente perplessa ma, ripeto, in pace col mondo mentre addento la brioche alla Nutella, rispondo “Ok, non me ne avevi parlato ma va bene”.

Poi il cappuccino finisce, la brioche anche e torno sulla terra, con i piedi ben piantati e dopo la frettolosa corsa per la spesa, le commissioni, sali in casa e sistema la spesa mentre due bimbi si lagnano perchè hanno fame e vi risparmio altre seccatura, ecco che la pace col mondo è solo un ricordo e mi torna in mente che mio marito, dalle 18 è occupato … Si ok, ma con chi? E perchè? E da quando prende impegni senza parlarne con me? Ci scambiamo uno sguardo nel marasma di casa e lui, aveva capito che l’incanto del cappuccino era finito e doveva affrontare il suo destino: l’interrogatorio! Dopo due domande aveva già sputato il rospo, 19 agosto 2017 PRIMA PARTITA DI CAMPIONATO DELLA JUVENTUS! Io: “Ah ecco, e quindi la tua squadra viene prima di me, dei bambini e del casino solito che abbiamo da fare e disfare nel week end?” … Lui ormai sapeva e non può che fare la faccia punto di domanda e dire “Ma no AMORE, lo sai, però facciamo che cucini qualcosa al volo stasera così anche per te c’è meno da fare” … PARACULO… Ecco come si definisce il marito che fa finta di farlo per te ! Ma io lo amo da morire anche quando fa così, ecco come è nata la ricetta di queste polpettine favolose che sono proprio un salvacena e piacciono anche ai bambini!Si mangiano con le dita, non sporcano perchè sono bocconcini e sono un’ottima alternativa (sana soprattutto) ai cibi spazzatura tipo panini dei fast food ingozzati davanti alla tv con le mani imbrattate di maionese! W le polpette allora!

Print Recipe
POLPETTINE DI ZUCCHINE E RICOTTA
una serata al cardiopalma davanti alla tv
Tempo di preparazione 10 minuti
Tempo di cottura 10 minuti
Porzioni
30-35 polpettine
Ingredienti
Tempo di preparazione 10 minuti
Tempo di cottura 10 minuti
Porzioni
30-35 polpettine
Ingredienti
Istruzioni
  1. Mescolare tutti gli ingredienti (tranne l'olio) amalgamandoli alla perfezione. Otterrete un composto denso ma senza grumi. Assaggiatelo e regolate gli ingredienti qb.
  2. Formare delle piccole palline, a misura di boccone, rotolarle nel pan grattato in modo da rivestirle e tuffatele nell'olio portato a temperatura.



Cari amici ed amiche, per usare un termine attinente alla serata direi che con questa ricetta mi sono “salvata in corner”, oltretutto i bambini felicissimi di uscire dai soliti schemi della pappa dettati dalla Signorina Rottermeier (IO), marito che alla fine, in qualche modo e tra un ruggito di “GOOOOOAAAAAALLLL” e un muggito di “MMMMMM MA NON TIRARLA COSI'” ha pure cenato, io devo dire che alla fine ho sporcato solo una ciotola e una pentola e non ho neppure apparecchiato la tavola, per cui sono stata estremamente soddisfatta di questa ricetta super facile e super veloce, nulla di più adatto ad una serata calcistica davanti alla tv con marito (e ovviamente figli) Juventini! Però, cari miei, è vero che la signora è stata la protagonista assoluta della serata, ma devo ammettere che i complimenti (detti da voi) per questa cena così spiccia ma così speciale me li sono stra guadagnati per cui, se permettete, MAMMA 1 – JUVENTUS 0  !!!