CAKES & CO, LE BASI

TORTA DI MARIANNA … o quasi !


Ricette che profumano di autunno, ricette che sanno di amicizia, ricette che andrebbero condivise con il mondo solo per strappare a tutti un sorriso legato ad un ricordo. Non credo ci sia bambino che non abbia assaggiato una fetta della torta per eccellenza, e non parlo di chissà quale torta maestosa o decorata, ma parlo di una torta densa di tradizioni, di ingredienti semplici, di versioni (centinaia) modificate e modificabili all’infinito, ma ognuna con una sua peculiarità di sapori e legata al ricordo della propria mamma, o nonna, o zia (o papà, nonno, zio … non escludiamo il genere maschile a priori ahahahahaah): parlo a gran voce della TORTA DI MELE.

Io con questa torta, fatta con il mio aiutante tre-enne, oltre che i ricordi di mamma che le faceva a quei mercatini organizzati dalle scuole elementari (taaaanto tempo fa) festeggio il ricordo di un’amicizia, con una ragazza che stimo tanto e che vorrei tanto abbracciare: una collega che con il suo blog sa ispirare e che con la sua gentilezza e disponibilità ti tocca il cuore in punta di piedi. Marianna sei proprio tu amica cara, forse non te lo aspettavi questo inciso eh?! Ma la cucina, e soprattutto le torte, nel nostro caso creano legami oltre che ricordi! Questa che rifaccio è la mia versione della tua torta alle mele, fatta con tutto il cuore e dedicata a te, anzi a noi, come se stessimo prendendone una fetta insieme in questo uggioso ma meraviglioso pomeriggio pre autunno. Perché l’amicizia vale la pena di essere festeggiata.

Print Recipe
APPLE & VANILLA PIE
soffice come le nuvole
Tempo di preparazione 15 min
Tempo di cottura 50 min
Porzioni
10-12 persone
Ingredienti
Tempo di preparazione 15 min
Tempo di cottura 50 min
Porzioni
10-12 persone
Ingredienti
Istruzioni
  1. In planetaria, montare le uova intere, lo zucchero e l'estratto di vaniglia fino ad ottenere un composto gonfio e chiaro (ci vorranno almeno 5 minuti). Nel frattempo prendere due mele, sbucciarle e ridurle in cubetti, mettere da parte in una boule con il succo del limone per evitare l'ossidazione.
  2. In una ciotola unire la farina 00, il lievito ed il sale e setacciarli bene (anche due volte se avete tempo). Ora che l'impasto di uova sarà ben montato, incorporare a filo sia latte che olio, abbassando la velocità della planetaria.
  3. Spegnere la planetaria (non servirà più) e amalgamare delicatamente dal basso verso l'alto ed in due - tre step, il composto di farina, lievito e sale precedentemente setacciato, avendo cura di raccogliere benissimo tutta la polvere dalla boule della planetaria per evitare spiacevoli grumi. Inserire ed amalgamare anche la farina di mandorle, ed infine le mele precedentemente tagliate a dadini.
  4. Imburrare ed infarinare la teglia da forno, io ho usato una teglia da 22 cm, e rovesciarci delicatamente il composto: a vostra scelta spolverizzare la superficie con zucchero di canna (anche bianco va bene) e qualche tocchetto di burro per lucidarla un po'. Infornare a forno già caldo, per circa 50 minuti a 175° funzione statica, vale sempre la prova stecchino.
Recipe Notes
  • Questa torta ha la caratteristica di essere alta, notevolmente. Nella mia teglia da 22 cm ci è stata al pelo ed venuta alta e soffice come una nuvola.
  • Mi sento di consigliarvi anche la teglia da 24 cm, vi verrà comunque una torta leggera e umida, preservando anche l'aspetto alto (ma non altissimo) e meglio distribuito.

Ed eccolo qui il nostro dolce del cuore, e dico il nostro perché non è solo un dolce da top ten in casa mia, ma sono certa che per un motivo o per l’altro lo sia anche in casa vostra! Provate questa versione light e golosa allo stesso tempo: i puntini neri della vaniglia e di conseguenza il loro avvolgente profumo dovranno essere un punto di forza in questa torta, ben contrastati dall’acidità del limone e dal sapore inconfondibile delle mele, che, non risulteranno invasive in bocca perché tagliate piccole piccole e che rispetteranno la texture “nuvolettosa”di questa torta.

♥ Have a sweet day ♥

Claudia